Araldica: nave bianca in campo azzurro (realizzata da Lara Gramigni).

Casa della Costa dell’Alba di Malia stretta alleata della Casa di Cinquecolli. La sede Ducale è un grande borgo portuale alla foce del fiume di Cinquecolli, vi si produce il Vino Verde, un bianco fermo, e il Verdino, bianco frizzante, e il Formaggio Grottesco. Il contado è quasi tutto coltivato a frutteti e fornisce ogni tipo di frutta, che viene poi in gran parte trasformato in conserve e marmellate. Il territorio è disseminato di bassi colli aspri e rocciosi, e sul più grande di questi, un dente di roccia bianca posto accanto al mare proprio dove termina la pianura e i colli raggiungono la Costa, si erge cittadella Ducale. Ai piedi di essa, subito a Nord, circondata da mura di pietra chiara, sorge la città marinara.

Vi sorgono imponenti cantieri navali, dai quali escono non solo biremi e triremi da guerra e navi mercantili, ma anche barche da pesca, chiatte fluviali e ogni altro genere di imbarcazioni. Biancoscoglio importa infatti da Cinquecolli grandi quantità di bottiglie per il vino e vasetti di vetro per i prodotti a base di frutta. Anche a questo commercio si devono i rapporti di vecchia data fra le due grandi Casate. Invece i Biancoscoglio hanno una faida aperta con la famiglia loro parente dei Duchi di Portonuovo. La Casa di Cinquecolli su pressioni del Re ha tentato più volte di sedare questa faida, senza successo.

Principali membri della Casata:

Duca Solare di Biancoscoglio. Uomo massiccio, calvo, baffoni castani.
Erede Antonio, figlio di Solare
Oro e Furetto. Figli gemelli del Duca Solare. Indistinguibili l’uno dall’altro, occhi bruni vivaci sotto le lunghe capigliature castane.
Manlio. Figlio minore del Duca Solare. Molto giovane, capelli scuri tagliati corti e corpo già atletico.
Marino. Fratello del Duca Solare. Un uomo robusto e barbuto dai capelli castani.
Azzurra. Sorella del Duca Solare e madre di Amanda di Cinquecolli.
Duchessa Amanda di Cinquecolli. Figlia di Azzurra di Biancoscoglio, giovane seconda moglie del Duca Rosso di Cinquecolli

Share: