Araldica di Gallesse: aquila dorata su corona di vischio in campo bianco (non più in uso, vietata dall’Impero Dosthan).

Questa vasta regione è stata anticamente abitata da popolazioni affini ai Keld che ancora vivono dispersi nelle terre Dosthan. Alcune di queste tribù avevano occuparono anche la Grande Pianura di Malia, dove si fusero con gli antichi abitanti della penisola. Dopo la conquista di Gallesse da parte dell’antica Federazione Maliana (poi ampliatasi in Federazione Mitoien) i conquistati si fusero ai conquistatori e ne acquisirono in gran parte la cultura. Gallesse seguì poi le vicende dell’Impero Mitoien fino alla sua distruzione ad opera dei barbari.

In tempi più recenti Gallesse è stato il Regno più potente del Continente Settentrionale dalla sua unificazione nel 2708 fino al 2854 quando fu sconfitta e conquistata dall’Impero Dosthan, di cui ora fa parte.
E’ suddivisa tra due grandi regioni distinte: il cosiddetto Regno del Pane, a Nord, ora governato direttamente da nobili Dosthan e il Regno del Vino, a Sud, con ancora molti nobili Gallessani che governano i loro feudi, sia pure come vassalli dei Dosthan.
Le due regioni parlano lingue apparentate ma diverse.

 

L’unificazione dei due regni avvenne nel 2708 dalla Fondazione di Fortia che fu, per matrimonio tra Philippe, Re del Pane, e Rosaespina, Regina del Vino.
Yss un tempo capitale del regno del Pane divenne la Capitale d’Inverno e Lyonnesse del regno del Vino si convertì nella Capitale d’Estate, con la corte che ogni primo novembre e ogni primo maggio si trasferiva dall’una all’altra città.
Il Regno di Gallesse unificato divenne la maggiore potenza del Continente Settentrionale, e iniziò a dettare la politica anche degli altri Regni.
Il figlio di Rosaespina e Philippe, Maurice, quando divenne Re mosse guerra ai Principi Dosthan, sconfiggendoli, e il figlio di lui annesse al Regno la Nuova Provincia.
Il periodo di splendore di Gallesse però cessò di colpo dopo circa un secolo e mezzo con la disastrosa sconfitta che i Gallessani subirono per opera del Principe Siegfied delle Zentralalpen e dei suoi alleati.
L’esercito Gallessano fu annientato, la famiglia reale e buona parte del fiore della nobiltà e della cavalleria del regno sterminata, tutto il Regno del Pane conquistato d’assalto.
I nobili superstiti del Regno del Vino trattarono la resa, mantenendo i loro feudi sotto vassallaggio Dosthan.
Anche tutti gli altri Principi Dosthan a quel punto giurarono fedeltà a Siegfried.

Iniziarono così l’Impero Dosthan e la servitù di Gallesse.
Ora ogni Provincia di Gallesse è governata da un Principe di schiatta Dosthan, e tutti costoro rispondono direttamente all’Imperatore, quindi Yss e Lyonnesse hanno perso ogni controllo sul territorio delle altre Province e lo mantengono solo sulla propria.
Ciononostante i Principi d’Yss e di Lyonnesse sono per tradizione una sorta di “primi inter pares” rispettivamente nel Regno del Pane e nel Regno del Vino.

Share: