I due grandi Regni di Alba e Valbania occupano terre situate ad Est di Malia e a Nord delle Isole, che un tempo furono parte dell’Impero Mitoien.
Le Tribù dell’Est invece si estendono tra le infinite foreste, più a Nord di Alba e Valbania e ad Oriente dell’Impero Dosthan… non si sa fino a dove.
Nessuno ha mai saputo se vi fossero altre terre civili più ad Est, in effetti c’è chi dice che le foreste continuino a coprire la terra all’infinito.
Ma gli antichi saggi Isolani hanno calcolato la circonferenza della terra per mezzo di astrusi metodi astronomici, e pare che infinita essa non sia.
Certo, nessun viaggiatore è mai stato in grado di attraversare tutte le terre delle Tribù dell’Est, anche perché pare che più a Oriente si vada più le genti siano barbare, e proclivi addirittura al cannibalismo.

Alba
Araldica: orso nero passante coronato in campo bianco
Grande regno a Levante di Malia, oltre il Mare dell’Alba.
Queste terre furono conquistate dalla Federazione Mitoien per impedire i saccheggi e la pirateria a cui le tribù di Alba erano dedite all’epoca. Il nome stesso assunto dal Regno indicava in origine semplicemente la sua posizione geografica rispetto a Fortia-che-fu. Questi popoli, una volta civilizzati dai Mitoien e dopo la caduta dell’Impero, si costituirono in un Regno indipendente sotto Re spietati ma che seppero mantenere unito il paese e tenere a bada sia l’Impero Dosthan e suoi appetiti di conquista sia le più selvagge Tribù dell’Est. Vi sono molte città di non grandi dimensioni, soprattutto sulla costa, con fastose vestigia e rovine Mitoien. Nell’interno è più raro trovare insediamenti definibili come città, ma si trovano invece fattorie sparse villaggi, borghi e piccoli castelli.

Valbania
Araldica: lupo nero in campo bianco
Grande regno a levante di Alba.
Come Alba, ma in un periodo più tardo, Valbania venne a far parte della Federazione Mitoien in quanto fu lasciata in eredità dal suo ultimo sovrano Dekemvir alla Federazione. In parte assimilate alla civiltà Mitoien, le genti di Valbania sono fiere e indipendenti. Anche i sovrani di queste terre, spesso vittime di congiure di palazzo e ammazzamenti, hanno fama di crudeltà, ed esistono parecchie cupe leggende su fatti di sangue sia veri che immaginari e su mostri leggendari che popolerebbero le montagne e le foreste di Valbania. Le città sono quasi inesistenti, a parte qualche grosso borgo, ma ci sono grandi castelli e villaggi in abbondanza sparsi fra le foreste, le valli e le montagne del Regno. Il giovane Re di Valbania ha una fama sinistra.

Tribù dell’Est
Popoli barbari stanziati a Est dell’Impero Dosthan.
A volte queste tribù si riuniscono in effimere coalizioni sotto qualche capo carismatico al fine di saccheggiare l’Impero Dosthan, Alba o Valbania, o per difendersi da queste stesse nazioni e dai saccheggi dei Popoli del Mare, ma per lo più ogni città o regione si considera indipendente. O, più frequentemente, si piega al volere di un signore della guerra locale, un principe o un avventuriero, a volte perfino di stirpe straniera.

Share: