Nell’Ottavo secolo dalla Fondazione di Fortia la Federazione Mitoien inizia a imporre la sua egemonia anche sulla Penisola dell’Ovest, stringendo alleanze con molti potentati locali e supportandoli contro i loro avversari. In questo modo le legioni Mitoien diventano il fattore chiave per il gioco di potere di quelle terre, e ben presto la Federazione si estende fino ad includere gran parte di quello che diventerà molti anni dopo il Regno di Darraco. Allo stesso tempo la coalizione di Regni del Continente Meridionale conosciuta come i Regni della Costa colonizza le sponde Sud della Penisola, oggi parte del Regno di Hesperios sotto il nome di Meridia. Col tempo lo scontro fra le due potenze diventa inevitabile. Il casus belli scoppia nell’anno 834, quando i Regni della Costa si annettono la città portuale di Deuteria, indipendente ma fondata in antico da coloni Isolani. Le Isole chiedono a gran voce l’intervento della Federazione Mitoien, a cui appartengono, e il Senato vota la dichiarazione di guerra.

 

 

Le vicende belliche impegneranno i numerosi contendenti per molti decenni, a fasi alterne, e la guerra per terra e per mare coinvolgerà anche le Isole stesse, in particolare quelle più occidentali, Malia stessa e infine il territorio dei Regni della Costa.

Nell’anno 899 infine si verifica la capitolazione finale dei Regni della Costa, con l’annessione alla Federazione Mitoien dei Regni stessi e dell’intera Penisola dell’Ovest. Questa guerra sancisce il predominio assoluto della Federazione sul mondo conosciuto.

Share: